Francesca N.

In realtà il duro non è sapere che muorirà, lo sapevamo da tempo che stava peggiorando, ma il senso di impotenza e ignoranza che abbiamo di fronte alla morte. Ci insegnano nella vita che tutto si può fare, viaggiare, volare, cantare, e poi non sai in realtà le cose di base della vita, non sai se devi accanirti e alimentarla a forza, o lasciarla andare. L’io del cane, il suo essere, se non vuole vivere, ha senso forzarlo? Non lo ha per gli uomini, perché per loro è diverso? Siamo solo egoisti che li vogliamo con noi, vogliamo che lo status quo non cambi, e invece compi 50 anni e vorresti aver fatto anche altro. Riconosci le debolezze che hai avuto e non hai superato. Tutto questo mi intristisce e indebolisce e aumenta la mia rabbia. Figli meravigliosi, ai quali posso dare. Certo. Ma sono insegnamento validi i miei? Sono la base. Ma le ossa se le faranno da soli. Io altro non posso fare.
Tvb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.