Ho lasciato Facebook e Istagram

Non ne potevo più.
E l’ho fatto.


Venerdì sera, sera di tensione come tutti i pre-fine settimana. Si è stanchi. Ma io di più.
Mi trascino da settimane con una depressione strisciante. Infelicità dovuta a tante cose, che non vi scriverò qui.
Ma sicuramente leggere stronzate su stronzate su Facebook, mi ha sfinito. Sognare poi che qualcuno si interessi a te anche in quel mondo virtuale, è una cazzata pazzesca. Facebook è una sorta di estensione della tua vita… Ma è vita questa? No. Basta.
Quindi mi chiamo fuori. E non ho sospeso i due account, li ho proprio chiusi.
Come sto? Non lo so. Sono passate 48h è ancora ogni volta che prendo il telefono in mano, vorrei aprire queste due app. Ma non ci sono. Mi mancano. Ma subito dopo mi rendo conto della mia dipendenza. Come si può dipendere da notizie false, cagnolini abbandonati, cose serie, foto di altri “illusi”, desideri sopiti da anni? 
Ora sono affrancato. Come a Cuba. Libero.
B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.