Expo 2015 (Milano, 3 agosto 2015)

image
Quest’anno viaggiamo all’estero virtualmente. Visitando i paesi all’Expo!

Partenza da Bologna alle 6.00 per parcheggiare e ritirare il comodo passeggino della Chicco gratuito.
image
Dopo l’ingresso con metal detector stile aeroporto (ci sono per l’Expo molti carabinieri e altre forze dell’ordine, anche militari fuori dal perimetro), ci si para davanti la grande via centrale su cui affacciano i tanti padiglioni.
image
image
Sultanato del Bahrein, Angola, Corea, Brasile, Austria, Svizzera Bangladesh, Spagna, Oman, Qatar, EAU, Russia, Ecuador, Repubblica Ceca.
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
Tanti giochi per bambini nella zona a loro dedicata. Giochi interattivi a video (fanno crescere dei rami sulle braccia!), acqua da raccogliere a mano dalla pioggia per alimentare le piante, biciclette che suonano e spruzzano).
image
image
image
image
Nel padiglione del Regno Unito (“il tuo paese papà”, ha esclamato Giacomo) si studia il suono delle api per sapere se stanno bene o sono malate/minacciate. Il padiglione è un enorme giardino ad altezza occhi e un alveare su sui salire.
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
Nel padiglione dell’Austria un bosco umido con mughetti rinfresca naturalmente la temperatura (fuori 32°C, dentro 27°C) senza alcun intervento tecnologico.
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image
image

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.